mercoledì 8 luglio 2009

La trasmissione viene momentaneamente interrotta?

Da stamane chi si vuole collegare al sito www.ilcorpodelledonne.com si trova l’accesso sbarrato da un avviso:

“Alcuni lettori di questo blog hanno contattato Google poiché ritengono che il contenuto del blog sia opinabile.”

Quali sono i contenuti opinabili?

E’ ancora possibile portare avanti una critica educata e circostanziata nella società in cui viviamo?

Siamo fiduciosi di potervi dare risposte rassicuranti al piu’ presto: ci siamo attivati per capire da Blogger chi e perché ci vuole oscurare.

Interpelleremo un avvocato per seguirci.

Nel frattempo sarebbe utile che chi ci legge, se lo ritiene opportuno, faccia circolare il racconto di quanto sta avvenendo Al nostro blog per evitare che accada ad altri.

Grazie. Noi comunque continueremo a scrivere, quindi…restate in contatto con noi!


55 commenti:

  1. questa è un'altra prova che dimostra che traguardi che si credevano raggiunti come la dignità di genere (ma non solo)siano tutt'altro che scontati!

    RispondiElimina
  2. sono pronto a scendere nuovamente in strada per difendere il vostro lavoro se sarà necessario
    - Maurizio S.

    RispondiElimina
  3. Non avrei mai immaginato che discutere democraticamente e criticamente su questi temi potesse dare fastidio...beh, sai che ti dico? Che se per caso dovessero oscurare il blog, cosa che ovviamente non auguro affatto, ne guadagneremmo in "Pubblicità", nel senso che forse finalmente la cosiddetta opinione pubblica potrà aprirsi a questi temi

    RispondiElimina
  4. da esserne allibiti

    RispondiElimina
  5. Sono con voi e ho già provveduto a pubblicare un post sul mio blog!

    RispondiElimina
  6. dite pure a tutti di cliccare su "DICHIARO DI COMPRENDERE E DI VOLER CONTINUARE" comunque la cosa è strana. Diffondo.

    RispondiElimina
  7. ...

    Ancora una volta siamo vittime dell'ipocrisia di questo Paese. Sono davvero i nostri interventi a dover essere censurati? Non ci sono parole.

    La cosa sta già circolando...

    RispondiElimina
  8. stiamo facendo tutte le verifiche del caso. E' prematuro avanzare ipotesi ora, potrebbe dpendere da qualche motivo estraneo a forme di limitazione della libertà di espressione.
    Non siamo allarmati e continuiamo a lavorare serenamente

    RispondiElimina
  9. i contenuti danno fastidio.
    a questi opinabili lettori di blog interessa difendere "le forme"
    aiuto, non abbassiamo il livello di guardia.

    RispondiElimina
  10. Mi sà che è solo un caso di bacchettonismo all'americana vulgaris. Qualcuno ha aperto la pagina, ha visto le foto del "corpo nudo" e gli è preso uno sturbo. Magari non sapendo l'italiano e essendo capitato (o capitata) sulla pagina per sbaglio.
    Piano con le ipotesi di complotto...

    RispondiElimina
  11. opinabile: discutibile, controverso, che può essere oggetto di opinioni contrastanti.

    ciascuno ha idee proprie, e in ogni momento può scontrarsi con le opinioni altrui. qualsiasi cosa è opinabile, è fisiologico.

    dunque perchè mettere dei paletti, degli avvisi, come se l'opinabile fosse anomalo nella realtà quotidiana?

    RispondiElimina
  12. stiamo verificando. Nessun allarmismo,è prematuro.
    Grazie

    RispondiElimina
  13. Vero, può essere stata opera di chiunque e per i più disparati motivi.
    Ad ogni modo capita spesso quando si dicono cose scomode. E questo è il risultato che si ottiene nella società in cui viviamo.

    RispondiElimina
  14. 1) se una cosa è "opinabile" non la si mette su internet? pensa te! le meraviglie della modernità...
    2) il corpo delle donne è un DOCUMENTARIO, non l'ennesimo pornazzo da internet.
    3) il corpo delle donne mostra degli estratti di programmi tv. io non ho mai visto censurare minigonne in tv, ANZI; ma sicuramente per qualcuno è "opinabile" il fatto che le donne e il loro corpo abbiano una dignità.
    Complimenti ai censuranti. :-/

    RispondiElimina
  15. quello che mi allarma è che viene avvisato che il contenuto è *opinabile*...come altro dovrebbe essere se non opinabile? spero che la scelta di quel termine non sia voluto...

    RispondiElimina
  16. E i contenuti indecenti che ogni giorno trasmette la televisione italiana, quelli non sono OPINABILI???!!!! Non ho parole...

    RispondiElimina
  17. Spero solo che si sia trattato di equivoco, perchè altrimenti stiamo proprio alla frutta... Saluti.

    RispondiElimina
  18. A questo punto sarebbe interessante sapere QUALE blog a questo mondo non ha un contenuto opinabile - o quale espressione del pensiero umano, se per questo, inclusi i pensierini che scrivono i bambini in prima elementare.
    Certo, viene da pensare che questo blog dia fastidio a qualcuno. Il che, tutto sommato, mi sembra un'ottima cosa.

    RispondiElimina
  19. Non è stata una bella impressione trovare quella scritta e c'è voluto un po' per aggirare l'ostacolo, cmq ora sono qui. Non avrei mai creduto di trovare un filo spinato, forse significa che qlcn ha paura.....chissà.....vedremo. Saluti

    RispondiElimina
  20. Elypop concordo concordo...questo e' un segno il blog e' diventato molto famoso e di consegueza pericoloso per coloro che mercificano il corpo delle donne.

    RispondiElimina
  21. Ad ogni modo consiglio chi sta dietro al blog, sempre che sia nelle condizioni di farlo, di acquisire un dominio privato (es. www.ilcorpodelledonne.it) da una società di web hosting e lì fare il proprio blog/sito.
    Il costo massimo stimato per uno spazio web idoneo è di 4-5 dollari al mese.
    Ovviamente ci si può arrangiare anche con hosting gratuiti.
    Tutto questo perchè?
    Perchè a meno di violazioni palesi del contratto stipulato con la società di web hosting (es: fare un sito porno con una società che proibisce di fare quell'uso del suo spazio) nessuno può oscurarvi.
    Non vorrei creare allarmismi, ma ovviamente potrebbe essere una precauziomne necessaria alla sopravvivenza del messaggio in rete.

    Un saluto ^^

    RispondiElimina
  22. Sono con voi! Ho pubblicato su face book..la censura si sta facendo strada a modo suo ..brutti tempi questi !

    RispondiElimina
  23. ecco, appunto: ho letto l'avviso stamattina e sono inorridita.

    sui vari social network appare qualsiasi porcata, senza che venga in alcun modo moderata, e qui ci troviamo che "alcuni lettori hanno ritenuto il contenuto del blog opinabile"?!?

    anche io spero si tratti di un equivoco.

    RispondiElimina
  24. Ho segnalato quanto sta accadendo sul blog al quale partecipo con altre persone. Non deve passare sotto silenzio. Tenete duro.

    RispondiElimina
  25. Anche io spero che si tratto di un equivoco, ma penso anche che chi abbia voluto bannare questo blog non l'abbia fatto così superficialmente basandosi su titolo e una foto....me lo augurerei ma non so se è successo così...
    E' incredibile che la gente si indigni se qui difendiamo dei diritti sacrosanti ad essere rispettate come esseri umani e non si indigni quando vede certe foto e pseudo-articoli web che appaiono anche in motori di ricerca normalissimi tipo virgilio: uno tra tutti "sesso debole a chi?" articolo uscito giorni fa su virgilio con campeggiante una foto con nientepopodimeno che.....Noemi, la Lewinsky e la Monroe...Sottotitolo "ecco le donne che hanno fatto tremare gli uomini potenti"....tra le righe "ecco come può fare una donna per sottomettere un uomo potente....solo col sesso.."
    avrebbero dovuto bannare quel sito, non questo.

    RispondiElimina
  26. E' così incredibile che penso che qualcuno si stia solo divertendo.
    Lo spero!
    Giorgia

    RispondiElimina
  27. Mi sembra tutto a posto, ora. La scritta è sparita.
    Era un errore?

    RispondiElimina
  28. spesso sono d'accordo con quanto scrivete (vedi documentario) ma altre volte mi sembra un po' forzato.
    by the way..la censura non mi piace neanche un po'.

    RispondiElimina
  29. La censura non ha ancora capito una cosa. Come per le repressioni, più sono evidenti, più le reazioni prendono forza e consistenza.

    RispondiElimina
  30. Che peccato!!!che svilimento!!!
    I tempi gloriosi in cui la rappresentanza femminile in tv veniva veniva rappresentata egregiamente da personaggi di alta statura morale e intellettuale è finito!!
    Purtroppo hanno prematuramente pensionato il fior fiore dell'ntellighenzia !!
    Parlo, naturalmente, delle gemelle kessler due donne che non avevano certo bisogno di mostrare il corpo, noooooooOOOO, a soli settanta anni ce le hanno levate dalle palle...
    non è che la vostra denuncia arriva un pò tardi???
    Non ci venite a dire meglio tardi che mai, per favore.

    RispondiElimina
  31. @anonimo 23.14
    non ricordo di avere mai visto l' interno delle natiche delle kessler...ma forse ero troppo piccola e non ricordo. Mi sfugge anche Delia scala appesa come un prosciutto...e ho un vago ricordo che Luttazzi non infilasse Mina sotto il tavolo. Ma forse tu c'eri e ci puoi rinfrescare la memoria.

    RispondiElimina
  32. registrate un dominio vero, e lasciate pure blogspot ai dilettanti che lo gestiscono....

    RispondiElimina
  33. Per favore non lasciateci sole, continuate a far sentire la vostra voce, perché è anche quella di tante donne, anche la mia...

    RispondiElimina
  34. Intanto segnalo questo blog che ha messo in luce l'ennesima mercificazione fatta,e questo è pazzesco, dall'Università di Bologna...
    http://www.minitrue.netsons.org/2009/alma-mater-alma-matrigna/

    RispondiElimina
  35. Non mollate, almeno voi. Vi sostengo!

    RispondiElimina
  36. Chiedere rispetto per la dignità della persona donna, evidentemente dà fastidio, quel documento di denuncia della violazione dell'art. 3 della Costituzione Italiana mi sa che urge ....Saluti Patrizia

    RispondiElimina
  37. sono appena arrivata nel sito, nel blog, ma proprio in un momento critico...

    Come in tutte le dittature si cerca di schiacciare le persone, mi sconvolge che ci si accanisca in particolare contro le donne. Ma ovvio, che se togliamo le coscie e le tette dalla TV, se viene mostrato alle donne quel che davvero possono valere, un certo impero televisivo non avra' piu' niente con cui riempire le ore di trasmissione.

    Non c'e' bisogno di viaggiare in paesi lontani (chi vuol intendere intenda) per trovare ristrettezza di vedute e desiderio di manipolare le vite altrui per i propri scopi.

    IO vi sostengo e diffondo.

    RispondiElimina
  38. Chi ha fatto la segnalazione dovrebbe avere il coraggio di venire allo scoperto e spiegar il perchè...ma è più facile fare una segnalazione a google. Questo classifica già il personaggio...

    RispondiElimina
  39. la televisione ha effetto solo su quelle classi umane che sono gia' condannate all'inferiorita'. io, per esempiop, non la guardo. e non la guardano i miei amici. e non la guardano i miei figli. e non la guardavano i miei genitori. bisogna invertire la relazione di causalita': non e' la brutta televisione a creare un popolo brutto, ma il brutto popolo a creare una brutta televisione. la comunicazione di massa e' inevitabile, con buona pace di pasolini, ed e' strumento di disgregazione e ricostruzione.

    RispondiElimina
  40. Consuelo Rodriguez9 luglio 2009 18:35

    Hola, soy ecuatoriana y escribire en spagnolo,asi mi opinion traspasa el idioma.
    Que silencio se siente cuando cierran la verdad!!Lo que he visto y leido de tu blog y documentales es solo la verdad!!palabra dura de aceptar, asi cuanto se nos hace duro aceptar la imagen equivocada que muestran de nostras las mujeres principalamente en la television, ya que se podria decir que es a nivel general de los medios de comunicacion.
    Si solo eso vemos y no es falsedad!!nos hacen ver como cuerpos de negocio, disponibles al visturi con tal de estar en la cima, sin derecho a hablar solo mostrar.
    Esta es la verdad!!Soy una immigrante de casi 10 anni en Italia-Milano, legalmente con residencia, poco a poco me he creado mi vida de trabajo empeze cuidando ninos hasta llegar ser secretaria contable, si que ha estado dura!!quitarme la etica latina de CALIENTE!!en mi ultimo trabajo en MIlano demostre que la ecuatoriana latina no es caliente si no cerebro y con valores!!Actualmente mis ex-colegas me escriben diciendome cuanto me respetan y valorizan!!.
    Esta estiqueta de mujer latina caliente, es otro fenomeno social que lo han creado los grandes publicitarios y apoyado indudablemente por las mosdelos.
    Y para los grandes opositores de etse sito o blog, va mi mensaje:"Somos mujeres de diversa nacionalidad con stilo y senxualidad....pero eso se resalta completamente con nuestra inteligencia...No lo olvidemos!!!"
    Buen trabajo y adelante
    Consuelo Rodriguez

    RispondiElimina
  41. @Lorella hai sempre tutto il mio appoggio e grazie per il lavoro che stai svolgendo!

    RispondiElimina
  42. avete tutta la mia solidarietà, è vergognoso. Teneteci informati, io di mio se vi oscurano tolgo il blog da blogger

    RispondiElimina
  43. Traduco come meglio posso il post di Consuelo:

    Che silenzio si sente quando rinchiudono la verità! Quello che ho visto e sentito del tuo blog e del tuo documentario è solo la verità. Parola dura da accettare, così come ci è difficile accettare l'immagine deformata che la televisione, principalmente, mostra di noi donne, ma si potrebbe dire che è il livello generale dei media. E' vero, vediamo solo questo, ci mostrano come corpi da commerciare, disposte a interventi chirurgici pur di stare in alto, senza diritto a parlare, ma solo a mostrare.
    Questa è la verità! Sono un'immigrante da quasi 10 anni, vivo a Milano dove sono legalmente residente, a poco a poco mi sono creata la mia vita di lavoro, ho iniziato come baby sitter fino ad arrivare a segretaria contabile, e com'è stata dura liberarmi dall'etichetta latina di "caliente"! Nel mio ultimo lavoro a Milano ho dimostrato che la donna ecuadoriana non è caliente senza cervello e valore. Adesso i miei ex colleghi mi scrivono dicendomi quanto mi rispettano e valorizzano.
    Questa etichetta di donna latina caliente è un altro fenomeno sociale creato dai grandi pubblicitari e avvalorato senza remore dai modelli.
    E agli oppositori di questo blog mando un messaggio: "siamo donne di diverse nazionalità, e il nostro stile e la nostra sensualità vengono messi in risalto solo grazie alla nostra intelligenza.. non lo dimentichiamo!"

    Buon lavoro e continuate così


    (Mi scuso per gli strafalcioni di traduzione che non mancheranno senz'altro)

    Martina

    RispondiElimina
  44. Abbiamo pubblicato questa pagina anche sul sito della Libreria delle donne di Milano
    www.libreriadelledonne.it
    facci sapere come prosegue...
    ciao
    sara

    RispondiElimina
  45. Vergognoso!non ho parole. Questa è un altra dimostrazione di come nel nostro Paese difendere la dignità della donna dia ancora fastidio,ancor piùla nostra presa di coscienza.
    Haiilmioappoggio..dobbiamo scendere in piazza

    RispondiElimina
  46. Sembra di essere in un Truman Show ... pazzesco !!!

    RispondiElimina
  47. Siamo messi cosi male? Non ho parole e spero che si tratti di un errore, altrimenti è meglio andare via da un paese cosi!

    RispondiElimina
  48. no è che vogliono opscurarvi , perchè se si clicca su quell'opzione il sito si apre . vogliono solo che vi legga meno gente possibile , evidentemente la cultura sessuofobica e molto raficato è stiamo ( parlo cosi perchè è questo uno dei motivi che uso sempre di meno l'altro mio blog sublogger prediliggendo splinder dove tratto anzi trattiamo visto che è un blog colettivo tematiche del genere ) colpendo bene .

    RispondiElimina
  49. Questo dimostra che la misoginia è imperante e non è affatto un "colpo di coda"...
    tenete duro
    Patrizia Parisi

    RispondiElimina

 
Blogger Typepad